27 dicembre 2009

"Tagliatelle con nocciole e prosciutto"


Anche quest'anno il natale è passato e aggiungo PER FORTUNA. Odio le feste comandate, stare con decine di persone che strillano da un lato all'altro del tavolo per farsi capire, preparare per giorni un evento che si risolve in una grossa abbuffata di cibo ed ipocrisia...insomma anche quest'anno me la sono scampata: i fantasmi del natale non mi sono venuti a trovare hahaha. Dopo le abbuffate di questi giorni dovrei mettere una ricettina del tipo bicchiere d'acqua liscia con contorno di acqua demineralizzata...ma metto lo stesso questa ricettina che tanto leggera non è ma che a me piace tanto tanto, soprattutto quando la prepara la mia sorellina.

  • 400g di tagliatelle all'uovo
  • una manciata di granella di nocciole
  • 50-60g di prosciutto crudo
  • parmigiano
  • poco burro
  • 1 piccola cipolla a cubetti
  • 200ml panna da cucina
  • sale e pepe
  • erba cipollina per guarnire

Sciogliere il burro e soffriggere la cipolla, aggiungere il prosciutto tagliato a striscioline sottili e lasciare insaporire per qualche secondo, spegnere il fuoco e aggiungere la panna. Nel frattempo far bollire abbondante acqua salata e versare le tagliatelle. Tritare l'erba cipollina. Scolare le tagliatelle e condirle, impiattarle e spolverare ogni piatto con la granella di nocciole e l'erba cipollina tritata. Dimenticavo una generosa spolverata di parmigiano e buon appetito.

In English:

I hate with every fiber of my body Christmas especially for the hypocrisy hovering over these days but fortunately it is over. I know, I know, after lavish lunches and dinners I should have put a recipe like "water with side dish of water" but...i prefer to share with you this one:

  • 400g noodles
  • 4 spoons of sliced hazelnuts
  • 50-60g ham
  • a bit of butter
  • one little sliced onion
  • 200ml cream
  • salt, pepper
  • chive

Fry the onion in butter and add the stripes-cutted ham and the cream. Cook noodles and season with cream. Sprinkle with parmesan cheese, hazelnuts and chive.


5 commenti:

Saveurs et Gourmandises ha detto...

Matteo, je ne parle pas italien non plus. Je te laisse mes messages en français car j'aime cette possibilité qu'offre le net de pouvoir communiquer dans toutes les langues et surtout de se comprendre, particulièrement quand il s'agit de cuisine, peut-être parce que c'est un langage universel.( et aussi grâce à Google traduction).
Je note ta recette de tagliatelles qui me plait beaucoup.
A bientôt.

Claudia ha detto...

Matteo ma come odi il Natale.. pensa che io esattamente l'opposto.. lo attendo già da fine agosto!!! per me è un'occasione per stare con gli affetti a me cari... Buonissime le tue tagliatelle.. io solitamente aggiungo noci.. ma l'idea delle nocciole mi piace!!!! :-))))

Matteo ha detto...

@saveurs et gourmandises: Vous avez raison, la cuisine est un langage universel! Merci d'être passé.
@Claudia: Si odio il Natale, l'ho sempre fatto sin da bambino, mi piacevano solo i regali per il resto...gli affetti cari li ho vicini tutti i giorni o comunque li sento spessissimo, le persone a cui tengo le festeggio ogni volta che ne ho voglia mentre a Natale si vedono solamente quelle persone che durante l'anno non ti si filano mai e poi come funghi le vedi spuntare sotto le feste con un regalo che hanno preso per caso passando per bancarelle (come una sciarpa fuxia a fiori...regalatami quest'anno, bellissima per una anziana signora di 70 anni ma poco consona ad un uomo di 30 anni no?)e pretedendo che tu le saluti come se fossero le persone più importanti del mondo, io non sono fatto così, il regalo e i festggiamenti sono solo per le persone cui tengo le altre ricevono solo porte in faccia, ma questo sotto natale sembra impossibile.Scusa per lo sfogo ma ormai il natale è diventato, per me, il periodo delle grandi pulizie di fine anno, quando ti metti seduto a tavolino e pensi alle persone che realmente sono importanti per te, faccio una lista di quei pochi nomi e gli altri li depenno senza dubbi...

manuela e silvia ha detto...

Due ingredienti dal sapore non deciso, per un piatto quasi dolce, ma originale!
un bacione

Elisa ha detto...

Queste fettuccine sono invitanti, le voglio fare appena possibile...
Grazie per la ricetta Elisa