16 settembre 2008

"Crostata ai mirtilli rossi"

          crostatamirtillirossi 

Domenica sono stato all'ikea e non ho saputo resistere alla tentazione di fare anche una visitina al negozio che vende le leccornie svedesi. Ho comprato un bel po di "Pepparkakor" i biscottini speziati e un bel barattolo di marmellata di mirtilli rossi. Ha un sapore molto particolare, a differenza dei cucgini mirtilli la cui marmellata risulta dolcissima, questa ha un sapore più asprigno e un leggero retrogusto tanninico. Mi sono messo in cerca di un dolce in cui utilizzarla, in quanto l'ho gia provata con polpette svedesi e patate lesse e devo dire che con la carne si sposa molto bene. Ho trovato 2 ricette che mi sembravano buone: Crostata e un dolce a base di farina di grano saraceno. A casa avevo solo farina normale e quindi la mia scelata è caduta sulla crostata con l'intento di provare il prima possibile anche l'altra ricetta. Ecco di seguito la mia dose per la pasta frolla per crostate:

  1. 300g  farina00
  2. 125g burro
  3. 120g zucchero semolato (io uso quello di canna grezzo che rende la pasta un pochino più scura ma ha un sapore particolare)
  4. 2 tuorli
  5. 2 cucchiai di amaretto di saronno (in mancanza 2 cucchiai di acqua e se piace una grattata di buccia di limone o arancia)
  6. 1/2 cucchiaino di lievito per dolci

Tagliare il burro a dadini e lasciarlo a temperatura ambiente per 10 minuti. Setacciare la farina con il lievito  e fare la fontana, mattere il burro ammorbidito al centro e mescolare velcemente fino a formare un impasto granuloso, aggiungere i tuorli d'uovo lo zucchero e l'amaretto di saronno.Mescolare velocemente, formare una palla e mettere in frigo per 1 ora circa.

Stendere la frolla e sistemarla in una teglia, versare la marmellata e stenderla uniformemente (la marmellata dell'ikea è un pochino liquida quindi ho aggiunto 1/2 cucchiaino di fecola per farla addensare perchè da esperienze passate ha imbibito la frolla rendendola come una pappetta).Decorare con la pasta frolla rimasta ed infornare a 180-200° per circa 20 minuti. Ora non resta altro che aspettare che si freddi e goderne con gli amici (mi rivolgo soprattutto a Patrizia, la quale mi ha fatto notare che è un pochino di tempo che la trascuro non portandole più i miei dolci...non ti preoccupare la settimana prossima passo da te con 1 kg di dolcetti per rimediare :-) )

Technorati Tag: ,,

3 commenti:

Anonimo ha detto...

ho assagiato la crostata e i biscotti sono divini, sono stati apprezzati con molto gusto anche da milena e marina, ciao Mamma.

Federica ha detto...

Mi è venuta l'acquolina....i dolci dovrebbero essere buonissimi, le foto sicuramente rendono merito alla loro bontà...

PATRIZIA ha detto...

La tua crostata di mirtilli è veramente buona, perchè è di pasta frolla come deve essere fatta. Complimenti al pasticcere, che io conosco bene e so quanto vale.